Du befindest dich hier: Home » News » Der Rückzug

    Der Rückzug

    Robert Oberrauch mit Gigi Spagnolli (Foto: goinfo.it)

    Robert Oberrauch mit Gigi Spagnolli (Foto: goinfo.it)

    Paukenschlag im Gemeinderatswahlkampf in Bozen: Robert Oberrauch hat am Samstag völlig überraschend seine Kandidatur auf der (Bürger-)Liste des Bürgermeisters zurückgezogen.

    Es ist ein Paukenschlag:

    Robert Oberrauch will nicht mehr!

    Der ehemalige Eishockeyprofi und Bürgermeister-Kandidat der Rechten im Jahr 2010 hat seine Kandidatur auf der Bürgerliste von Bürgermeister Luigi Spagnolli am Samstag überraschend zurückgezogen.

    Lesen Sie selbst, wie Robert Oberrauch seine Entscheidung begründet:

    „Gentili Signori,
    con grande rammarico, ma con altrettanta fermezza, ho deciso oggi di scrivere il seguente comunicato con la preghiera di pubblicazione.

    So e sento di poter dare ancora molto alla mia città, perché la amo e perché penso che si possa – si debba – amministrare meglio, con un occhio alla modernità, allo sviluppo, ad una nuova convivenza, a nuovi equilibri – non solo politici – persino ad una nuova forma di capoluogo. Sono sempre stato impegnato a Bolzano nel mondo dell’impresa, nel mondo dello sport e anche nel mondo della politica. La mia storia, che è fatta di molte facce, parla per me.

    Der Bericht der Online-Ausgabe des Alto Adige

    Der Bericht der Online-Ausgabe des Alto Adige

    So cosa posso dare a Bolzano, ma non intendo farlo a qualunque prezzo.

    Il quadro nazionale – con l’alleanza fra Renzi e il centro destra moderato, con un centrosinistra che si allea con i moderati per dare stabilità al Paese e per non lasciarlo cadere nelle mani degli estremismi, poco conta se di destra o di sinistra – mi ha spinto a pensare, d’intesa con il Sindaco, che Bolzano potesse ancora essere un laboratorio politico dove sperimentare nuove aggregazioni, nuovi equilibri.
    La mia intenzione era di poter dare voce governativa, di decisioni, a circa metà della popolazione di lingua italiana che non governa da decenni, che è dilaniata da liti interne infinite, spostando il baricentro della gestione della città verso il centro-centro destra moderato, responsabile, propositivo.

    La mia è una storia di uomo di centro destra moderato, che guarda al futuro, allo sviluppo della città e al benessere della nostra popolazione.
    Per fare questo serve che tutte le anime della città possano decidere, lontano dagli estremismi.
    E questo ho provato a fare.

    In questi ultimi cinque anni sono cambiati gli assetti ed è cambiato il governo del Paese, un governo nel quale mi riconosco, pur restando un moderato certo più vicino ai liberali e ai liberisti che agli ecosociali, che in questi anni hanno a mio avviso in parte impedito la crescita e il cambiamento della nostra città. Consideravo e considero la stabilità e la coesione – che non ci sono mai state nella giunta uscente – un valore.

    Con rammarico prendo atto di non essere stato capito, perché a volte non cambiare, non affrontare nuove sfide è più facile e più comodo.

    Robert Oberrauch als BM-Kandidat vor fünf Jahren

    Robert Oberrauch als BM-Kandidat vor fünf Jahren

    Il clima che si sta creando attorno alla mia candidatura, che evidentemente non è stata compresa, spiegata e condivisa a sufficienza dal Sindaco e dai miei alleati politici di domani, e il venticello da vecchi politicanti che si sta alzando rispetto a vicende per le quali ho pagato un duro prezzo in termini di serenità e tranquillità per molti mesi e dalle quali sono però uscito a testa alta, mi spingono oggi a rinunciare alla candidatura che mi era stata offerta nell’ambito di un progetto che continuo a considerare interessante, “il futuro di Bolzano” e al quale non farò mancare il mio appoggio.

    Sono stati cinque anni molto intensi, quelli che ho trascorso in Comune. Li ho affrontati con entusiasmo e amore per la mia città.
    Ma amare Bolzano significa anche non dar vita ad un braccio di ferro fra i tanti amici che mi vorrebbero ancora in Consiglio Comunale e quanti, dentro le stanze dei palazzi della “vecchia” politica, non guardano con entusiasmo e curiosità ai nuovi assetti che stanno nascendo a Roma e, in particolare, alla mia candidatura.

    Ringrazio di cuore l’ amico Sindaco Gigi Spagnolli, amico vero e Sindaco lungimirante, per l’ onore che mi ha riservato chiedendomi di aderire alla Lista Civica.

    Amo Bolzano ed è proprio perché amo Bolzano che ho deciso di rinunciare alla mia candidatura con effetto immediato.

    Cordiali saluti.
    Robert“

     

     

    Clip to Evernote

    Kommentare (12)

    Lesen Sie die Nutzerbedingungen

    Kommentar abgeben

    Du musst dich EINLOGGEN um einen Kommentar abzugeben.

    2013 ® © Die Neue Südtiroler Tageszeitung GmbH/Srl - Alle Rechte vorbehalten. Impressum | AGB | Kontakt

    Nach oben scrollen